Calciomercato

Lazio, niente sconti al Milan per Biglia-Keita. E quella proposta per Jack…

Il Milan insiste, Inzaghi trema, la Lazio tiene duro. Lotito non fa sconti e fissa il prezzo: pagare moneta, vedere cammelli, ecco la linea dettata al suo amico Fassone e Mirabelli. Se vogliono Biglia e Keita, dovranno scucire 55 milioni, anche perché il presidente biancoceleste si è sentito dire no all’inserimento di Bonaventura come contropartita.

Ne restano 15 di differenza rispetto alla proposta del club rossonero, disposto a metterne sul tavolo 25 per Keita e 15 per Biglia. Una differenza giustificata dal ruolo e dall’età. Il senegalese è un attaccante di 22 anni, l’argentino ne ha compiuti 31 a gennaio. Il giorno dopo l’incontro a Villa San Sebastiano emergono i retroscena. Il Milan sarebbe molto avanti con Keita, da tempo Mirabelli lo punta e ci sarebbe stato più di un contatto con il suo agente, l’interesse rossonero non è una novità e risale all’inizio dell’inverno: se il closing fosse stato anticipato, non sarebbe arrivato Deulofeu in prestito ma avrebbe preso corpo la trattativa con Lotito.

Il Milan conosce da mesi le condizioni e si è avvicinato in modo sensibile a Keita, dovrà forse sventare la concorrenza della Juve. Marotta non ha nascosto il proprio interesse e pur avendo ormai bloccato Schick della Samp non smette di seguire gli sviluppi legati al senegalese, sarebbe pronto a prenderlo a parametro zero tra sei mesi.

Fonte: Corriere dello Sport

Comment here