Taggato: Milan-Crotone

Le pagelle di Milan-Crotone, ventesima giornata di Serie A 2017/2018 terminata sul risultato di 1-0.

Milan-Crotone 1-0, le pagelle: Calhanoglu ritrovato, Biglia geometrico

Si è giocata Milan-Crotone, match della ventesima giornata di campionato.

Le pagelle di Milan-Crotone, ventesima giornata di Serie A 2017/2018, prima del girone di ritorno.

G. Donnarumma: 6,5
Il Crotone si fa vedere dalle sue parti solo nel finale, lui risponde presente – immolandosi contro Simy nel finale.

Calabria: 7
Prestazione di sostanza, si prende la fascia destra con autorevolezza. Pimpante.

Bonucci: 6,5
Inevitabile uomo copertina, anche se il gol vittoria è quanto di più fortunoso possa esistere. Ma è ancora più bello così.

Romagnoli: 6,5
Trotta non è un cliente facile, la fisicità di Simy nel finale lo mette a dura prova. Esce vittorioso da entrambi i duelli.

Rodriguez: 6
Abbastanza anonimo, della sua partita restano una bella chiusura e una serie di cross dalla trequarti abbastanza imprecisi.

Kessié: 6
Altra gara passata a correre per tutti, finisce letteralmente stremato. Teoricamente torna anche al gol, ma il VAR annulla.

dall’84’ Locatelli: s.v.
Un bel fallo conquistato, uno ingenuo commesso.

Biglia: 6
Riproposto titolare, inizia nel peggiore dei modi ma si riprende nel corso della partita. Geometrico.

Bonaventura: 5,5
Leggermente sottotono, sembra soffrire la presenza del “gemello diverso” Calhanoglu davanti. Sfiora due volte il gran gol.

Suso: 6,5
Sorprendente come un giocatore così apparentemente monocorde riesca sempre ad essere pericoloso. Un miracolo di Cordaz – e il palo – gli negano l’ennesima gioia.

Cutrone: 6
Lotta tantissimo, crea poco, arriva a conclude ancora meno. Nell’unica occasione che gli capita lanciato a rete, viene letteralmente tranciato al limite e l’arbitro non interviene.

dal 76′ Kalinic: s.v.
Ingenerosi i fischi al suo ingresso, come Kessié si vede sottratta la gioia del gol dal VAR.

Calhanoglu: 7
Man of the match, si (ri)prende finalmente la scena abbinando l’ormai classica qualità con un dinamismo finora sconosciuto.

Gattuso: 6,5
Un mese dopo la squadra ha ormai assunto una fisionomia ben definita: gli ingranaggi si oliano, le trame migliorano, la condizione fisica continua a crescere. E continua anche l’opera di recupero dei meno brillanti: ora è il turno di Biglia e Calhanoglu. Forse evitabile la sofferenza nel finale, ma per migliorare ulteriormente anche in quel senso c’è tutta la sosta.

Gennaro Gattuso durante Milan-Crotone

Gattuso: “Bene 70 minuti, finale sofferto. Con me gioca chi merita. Calhanoglu…”

Le parole di mister Gattuso dopo Milan-Crotone

Gennaro Gattuso ha analizzato il match tra Milan e Crotone, vinto dal Diavolo per 1-0 con una rete di Bonucci:

“Che senso ha festeggiare al gol? Si festeggia a fine partita se si vince. Noi non arriviamo da un momento esaltante e dobbiamo dare continuità ai nostri risultati. Io dò sicurezza? Ancora non la vedo… (ride, ndr). Abbiamo fatto bene 70 minuti, poi però abbiamo rischiato di prendere gol. La squadra ha fatto bene e tutto quello che doveva fare, però alla fine abbiamo rischiato.

Io mi baso molto sulla settimana, su come i ragazzi si allenano e la voglia che hanno. Chi merita gioca: Montolivo e Biglia si stanno alternando – le parole di Rino Gattuso a Sky Sport – Hakan è in grande condizioni. Si valuta di settimana in settimana. L’abbraccio finale? Sono soddisfatto per la disponibilità che mi hanno dato i ragazzi: fanno tutto con voglia e applicazione, dobbiamo continuare così e fare risultati positivi.

Al di là delle tradizioni, abbiamo giocatori con caratteristiche precise. È importante però il sacrificio, il non dare spazio agli avversari, scappare quando scappare, non farci imbucare. Bisogna sempre avere applicazione e veleno, poi è vero che è una squadra di piedi buoni ma qualcosa in più nel sacrificio lo possono fare e si stanno tutti mettendo a disposizione in questo senso.

Tutti sottovalutano Calhanoglu, ma ha un calcio incredibile e una balistica molto importante. Non è un caso che sui calci piazzati tira missili anche se calcia poco per le qualità che ha. È vero che per adesso ha fatto fatica, ma al Bayer era un giocatore devastante e back-to-back. Sta lavorando in un modo incredibile e per noi è un giocatore importante. Dobbiamo migliorare però sulla catena Hakan-Bonaventura, ancora non si muovono in modo perfetto come Kessie e Suso”.

Leonardo Bonucci esulta dopo il gol in Milan-Crotone

Bonucci: “Col derby abbiamo svoltato. Io via dal Milan? Solo chiacchiere”

Le dichiarazioni di capitan Bonucci dopo l’1-0 di San Siro

Così il capitano Leonardo Bonucci al triplice fischio di Milan-Crotone, match terminato 1-0 per i rossoneri proprio con gol del numero 19:

“Era un po’ che mi dicevano che dovevo far gol e finalmente ho ripagato la fiducia di tutti con una buona prestazione, ma soprattutto è positivo lo spirito visto nel primo tempo e il saper soffrire tutti insieme nel finale.

Dopo il derby un Milan diverso? Nella stagione ci sono partite-svolta – ha dichiarato Bonucci a Sky Sport – in noi c’era già prima la voglia di svoltare, ma eravamo stati sfortunati negli episodi: il derby ci ha fatto crescere in fiducia e autostima e si vede quando rischiamo per giocare.

Ho avuto la fortuna sempre di guardare il campo. Ovvio che gli applausi fanno piacere ma dobbiamo meritarci e conquistare questo popolo che crede in noi e ce l’ha dimostrato anche nei momenti peggiori. Io via? Ho un contratto con il Milan sino al 2022, non vedo il motivo per cui devo dar retta a chiacchiere e spifferi. Tv e giornali sono da riempire, sono chiacchiere e basta”.

La probabile formazione scelta da Gattuso per Milan-Crotone, 20° giornata di Serie A 2017-18

Milan-Crotone, la probabile formazione: occasione per Biglia e Calhanoglu, c’è Cutrone

Gattuso lancia due pezzi pregiati (sinora deludenti) del mercato estivo e conferma l’uomo del momento: la probabile formazione di Milan-Crotone

La conferma da titolare di Patrick Cutrone, ancora uomo del momento in casa Milan dopo il gol vincente nel derby di Coppa Italia contro l’Inter, ma soprattutto il rilancio dal 1′ di due colpi da 90 del mercato (sinora deludenti) come Biglia e Calhanoglu. Milan-Crotone sarà la prima gara di un girone di ritorno cruciale per il Diavolo e per Rino Gattuso, obbligato senza se e senza ma a vincere in campionato e risalire una classifica disastrosa, e l’ultimo match in attesa della sosta invernale. Il mister se la giocherà con il “suo” modulo – il 4-3-3 – e con l’intelaiatura vista nelle ultime settimane, ma con due importanti e significative novità nella regia e sulla trequarti.

A San Siro, come accennato, si scommetterà sulla rinascita di Biglia e Calhanoglu già alla prima gara del 2018. L’argentino è in pole su Montolivo per il ruolo di playmaker davanti alla difesa, coadiuvato ai lati dagli inamovibili Kessie e Bonaventura, mentre l’ex Bayer dovrebbe trovare spazio nell’undici titolare nel tridente d’attacco con Cutrone e Suso: entrambi alle prese con problemi fisici e prestazioni deludenti, entrambi chiamati a segnare una svolta nella propria stagione e in quella del Milan. Confermati in toto la difesa Calabria-Bonucci-Romagnoli-Rodriguez (Abate è ancora ko) e la porta (Gigio Donnarumma ha smaltito già da Firenze i problemi fisici), da segnalare le esclusioni di Borini e Kalinic: titolarissimi finora anche con Gattuso, domani dvrebbero iniziare dalla panchina.

Ecco di seguito la probabile formazione rossonera verso Milan-Crotone, 20° giornata di Serie A 2017-18:

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu.