Taggato: Benevento-Milan

Gennaro Gattuso nel pre partita di Benevento-Milan

Il Milan analizza il pari di Benevento: “No, non è la Cavese”

Il Milan, tramite il proprio sito ufficiale, ha fatto il punto a due giorni dal pari contro il Benevento nel consueto articolo della mattina dedicato alla rassegna stampa:

No, non è la Cavese. Il Milan è stato beffato crudelmente a Benevento, dove c’è chi ha vinto di goleada e chi di strettissima misura proprio come stavano facendo i rossoneri fino al 94′. Ma oggi la squadra è in Europa e la sua classifica, pur molto deludente rispetto alle aspettative, in ogni caso non preclude obiettivi europei ai rossoneri. Tentare di trasformare le beffe dure da digerire in tragedie sportive, significa farsi prendere eccessivamente la mano. La squadra è molto contenta del lavoro che sta iniziando a fare con Rino Gattuso e le possibilità di migliorare ci sono. Il campo lo dimostrerà.

Che il gol di Brignoli spazzasse via tutto il resto, era da mettere in conto. Ed è puntualmente accaduto. Ma al netto degli sfottò dei social e non solo dei social, oltre a ricordarsi che il calcio è una ruota sempre in movimento, il Milan deve essere bravo a stare zitto e a lavorare sotto traccia. Quella pre-Benevento era l’unica settimana priva di partite ufficiali e andava fatto un lavoro di carico che ha reso le gambe rossonere pesanti nel finale di gara. Ma si tratta di un lavoro che darà i suoi frutti. Il gol di Brignoli non ha tolto mordente e intensità a Gattuso, come la squadra ha rilevato fin da ieri a Milanello”.

Le pagelle di Benevento-Milan, quattordicesima giornata di Serie A 2017/2018 terminata sul risultato di 2-2

Benevento-Milan 2-2, le pagelle: Kessié immarcabile, Romagnoli ingenuo

Si è giocata Benevento-Milan, lunch match della quindicesima giornata di campionato.

Le pagelle di Benevento-Milan, quindicesima giornata di Serie A 2017/2018.

Donnarumma: 6
Buona prova, si oppone con sicurezza agli attacchi dei padroni di casa. Nulla da fare sul tuffo del collega nel finale di partita.

Musacchio: 5,5
Torna titolare nei tre, non sbaglia nulla di clamoroso ma dalla sua parte – complice la non eccelsa prova di Borini – il Benevento va un po’ troppo.

Bonucci: 6,5
Molto positivo, nel concitato finale è uno dei pochi a tenere alta la concentrazione. Delizioso il tacco con cui si disimpegna.

Romagnoli: 5
Forse l’espulsione è eccessiva, ok, ma non è nuovo a ingenuità di questo tipo. Turning point della partita, poco da fare.

Borini: 5
Torna anche lui in campo dopo l’infortunio, tradisce le attese con una prestazione piena di errori ed imprecisioni. Lascia il campo dopo un’ora, esausto.

dal 60′ Abate: 5,5
Suo il fallo che porterà allo storico vantaggio del Benevento.

Kessié: 6,5
Torna ai livelli di inizio stagione, si inventa l’assist del primo vantaggio e in generale regala quella sensazione di potenza che mancava da troppo tempo. Immarcabile.

Montolivo: 5,5
Passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, troppi errori in fase di impostazione.

dal 73′ Biglia: 5
La partita non era delle migliori e l’inferiorità numerica fa precipitare la situazione, resta il fatto che sembra davvero fuori condizione.

Rodriguez: 6
Torna a calcare tutta la fascia di competenza con autorità. Manca sempre l’ultimo passaggio.

Suso: 5
Durante la partita Gattuso gli aveva chiesto di fare la differenza, non l’ha fatta. Evanescente.

dall’87’ Zapata: s.v.
Entra nel finale per blindare il vantaggio, il Benevento pareggia poco dopo.

Kalinic: 6,5
Il solito Kalinic: movimenti, inserimenti, tanto lavoro per la squadra. Con in più il gol del momentaneo vantaggio.

Boanventura: 6+
Gol e assist: poteva esser la partita della rinascita, nel finale naufraga insieme al resto della squadra. Iellato.

Gattuso: 5,5
Non esattamente il debutto che si aspettava. La squadra sembrava aver reagito bene al cambio di allenatore, seppur fondamentalmente andando in casa dell’ultima in classifica a difendersi per per poi ripartire. Il risultato – riacciuffato – sembrava ormai acquisito, nonostante l’inferiorità numerica per un quarto d’ora, ma evidentemente era destino che questa partita dovesse passare alla storia.

Leonardo Bonucci durante Lazio-Milan di campionato

Bonucci: “Questo pari di Benevento è come una sconfitta. Ora lottiamo tutti insieme”

L’analisi di capitan Bonucci nel post partita di Benevento-Milan

Così ha parlato Leonardo Bonucci al termine della sfida del Vigorito tra Benevento e Milan, finita 2-2 allo scadere del recupero:

“In tanti possono dire di non aver mai visto un finale di gara così in carriera. Ci spiace, volevamo iniziare col mister in un’altra maniera, abbiamo lavorato tanto dal punto di vista fisico e tattico ma ci manca qualcosa, ma abbiamo voglia di riprenderci. C’è da lavorare a prescindere – ha dichiarato Bonucci a Sky Sport – mettere la testa sul campo giorno dopo giorno e migliorare le situazioni. Ci sono state scelte arbitrali dubbie, ma dobbiamo pensare a cosa fare sul campo, sull’aggressività.

Quando cambia l’allenatore c’è sempre dispiacere, ma ci siamo poi subito buttati a seguire i dettagli messi in campo da mister Gattuso. Dobbiamo continuare a lavorare, a sacrificarci uno per l’altro e lottare tutti insieme. Il mister ha tanto carisma, carattere ed esperienza per trasmetterci le parole giuste per invertire questo trend, oggi è stato un brutto pareggio, dobbiamo compattarci insieme e guardare avanti con positività. Peggio di così non può essere. È come una sconfitta? Sì, contavano i tre punti e prendere gol così al 95° è brutto. Mettiamo un punto e ripartiamo”.

Gattuso: “Mi brucia il gol al 95° di un portiere. Così non basta, ma vedo voglia e spirito”

Le parole di Gattuso a Sky Sport dopo il clamoroso pareggio di Benevento

Gennaro Gattuso ha parlato nel post partita di Benevento-Milan, terminata per 2-2 con una rete al 95° del portiere di casa.

Sul gol nel finale: “Brucia e fa male. È una coltellata sto gol. Abbiamo sofferto gli ultimi 15 minuti ma abbiamo preso un gol beffa e mai mi sarei aspettato di prendere gol al 95° dal portiere avversario”.

Su cosa ha visto di buono: “Non sono frasi di circostanza, ma devo solo ringraziare i ragazzi per come hanno lavorato e lo spirito messo in campo. Possiamo fare meglio, ma ho visto spirito, voglia di sacrificarsi. Da parte mia c’è solo ringraziamento, ma è normale capire che tante cose succedono perché le andiamo a cercare e cosi come stiamo facendo non basta”.

Su cosa ripartire: “Dallo spirito visto in settimana, l’impegno che mettono i ragazzi e per come stanno tra di loro. È una squadra che ci tiene, ognuno non va per i fatti suoi e la squadra ci è rimasta male per oggi. Siamo il Milan, dobbiamo fare di più e portare e le partite e casa perché così non basta”.

Sul gioco: “3-4 volte abbiamo creato presupposti per attaccare la profondità ma abbiamo fatto scelte diverse. Abbiamo tenuto bene il campo, ma questo non basta. Bisogna capire come migliorare questa squadra e questi ragazzi per rendere al meglio per le loro caratteristiche. Ma con la voglia si può costruire qualcosa di buono”.

Sulla beffa: “Oggi era l’esordio, la prima panchina col Milan, a livello mentale pensavo che ce l’avremmo fatta. Invece con Ignazio abbiamo fatto un’ingenuità e mi sono lamentato anche con l’arbitro per un fallo fischiato a Kalinic che non c’era. Mi brucia perché si poteva lavorare in una settimana in maniera diversa e invece siamo qui a leccarci le ferite e a parlare di un pareggio e non di una vittoria”.

La formazione ufficiale scelta da Gattuso per Benevento-Milan di Serie A 2017-18

Benevento-Milan, le formazioni ufficiali: fiducia a Kalinic

Le scelte di De Zerbi e Gattuso in vista di Benevento-Milan

Il Vigorito è pronto per il lunch match della 15° giornata Benevento-Milan. Gattuso esordisce sulla panchina rossonera e in Serie A con il 3-4-3 provato e strutturato in settimana: da sottolineare la fiducia annunciata a Montolivo e Kalinic, mentre in difesa è Musacchio ad avere vinto il ballottaggio con Zapata. A destra rientra Borini, preferito ad Abate e Calabria.

Ecco le formazioni ufficiali della partita:

Benevento (4-3-3): Brignoli; Letizia, Djmisti, Costa, Di Chiara; Memushaj, Chibsah, Cataldi; D’Alessandro, Puscas, Parigini. All.: De Zerbi.

Milan (3-4-3): G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessie, Montolivo, Rodriguez; Suso, Kalinic, Bonaventura. All.: Gattuso.

La probabile formazione di Benevento-Milan, 15° giornata di Serie A 2017-18

Benevento-Milan, la probabile formazione: Gattuso sceglie il 3-4-3, dal 1′ Montolivo e Kalinic

Lunch match con la prima di mister Gattuso: la probabile formazione di Benevento-Milan, non troppo distante da Montella

Signore e signori, ecco il primo Milan di Gennaro Gattuso. La trasferta del “Vigorito” a ora di pranzo sarà la prima del nuovo corso targato Ringhio, il quale farà allo stesso tempo anche l’esordio in Serie A da allenatore: una gara speciale in tutto e per tutto questo inedito Benevento-Milan, cruciale anche (e soprattutto) per i tre punti in palio. Bagnare l’esordio in panchina con una vittoria sarebbe un toccasana per il mister e per la classifica, bisognosa di una boccata d’ossigeno da non mancare per nessun motivo al mondo. “Come se fosse una finale di Champions League”, l’iperbole di carica consegnata ai cronisti dallo stesso Rino Gattuso nella classifica conferenza stampa di vigilia del match.

Il Diavolo del post Montella è pronto a svelarsi. Nessuno stravolgimento tattico rispetto alle ultime gare e scelte in linea con quanto emerso durante la settimana di Milanello: Gattuso manterrà la difesa a tre e il centrocampo a quattro, mentre in avanti inizierà con il tridente puro. Unici dubbi sulla catena di destra: Zapata e Musacchio si giocano l’unica maglia libera a fianco di Bonucci e Romagnoli, mentre qualche metro più avanti è bagarre tra Borini, Calabria e Abate (a sinistra c’è Rodriguez). Sul resto, pochi dubbi: in mediana spazio alla cerniera Kessie-Montolivo (Biglia deve prima recuperare la forma migliore), mentre in avanti è Kalinic il prescelto a completare l’attacco con Suso e Bonaventura.

Ecco dunque il probabile undici rossonero in vista di Benevento-Milan, match valevole per la 15° giornata di Serie A:

Milan (3-4-3): G. Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessie, Montolivo, Rodriguez; Suso, Kalinic, Bonaventura.

I convocati di Gattuso per Benevento-Milan, 15° giornata di Serie A 2017-18

Benevento-Milan, i convocati di Gattuso: tornano Borini e gli esterni destri, out Calhanoglu

La lista dei convocati rossoneri verso Benevento-Milan

È di 23 uomini la lista dei convocati stilata in vista di Benevento-Milan, la prima redatta da mister Gattuso in qualità di tecnico della prima squadra. Il match del Vigorito, valevole per la 15° giornata di Serie A, vedrà il ritorno in campo di Borini e degli altri esterni destri Abate e Calabria, out nella gara contro il Torino. Mancherà invece Calhanoglu, ko per infortunio.

Di seguito l’elenco completa:

Portieri: A. Donnarumma, G. Donnarumma, Storari;
Difensori: Abate, Antonelli, Bonucci, Calabria, Gomez, Musacchio, Paletta, Rodriguez, Romagnoli, Zapata;
Centrocampisti: Biglia, Bonaventura, Borini, Kessie, Locatelli, Montolivo;
Attaccanti: Cutrone, Kalinic, André Silva, Suso.