Taggato: Badelj

Milan, continua a piacere Badelj per il centrocampo

Tra le difficoltà per arrivare a Renato Sanches e l’infortunio muscolare occorso a Biglia, il Milan torna a pensare a Badelj per puntellare il centrocampo. Il croato è un profilo sempre gradito dalle parti di via Aldo Rossi e di Milanello, con Montella che tornerebbe ad allenarlo più che volentieri dopo averci lavorato insieme a Firenze.

In scadenza di contratto nel 2018, Badelj può svestire la maglia viola a cifre relativamente contenute: sotto i 10 milioni di euro, somma che potrebbe abbassarsi con l’inserimento di una contropartita tecnica gradita alla Fiorentina e a Pioli come Paletta.

Corvino avvisa il Milan: “Non svenderemo Kalinic”

Può lasciare la Fiorentina, ma a fronte di un’offerta economica adeguata. Non è un mistero che Nikola Kalinic voglia giocare nel Milan, ma i rossoneri non otterranno alcuno sconto sul prezzo del cartellino:

Non svendo né Kalinic né Badelj – ha dichiarato il d.s. gigliato Corvino al Corriere Fiorentino – se qualcuno li vuole li deve pagare bene, altrimenti restano qui. L’obiettivo è divertirci e toglierci qualche soddisfazione”.

L'a.d. Fassone, mister Montella e il d.s. Mirabelli nel giorno del rinnovo dell'allenatore

Milan, cercasi regista: Biglia in stand-by, Krychowiak e Badelj le alternative

Fase di stallo per Biglia. Nonostante la volontà del giocatore, che ha già trovato l’accordo con il Milan, e l’insistenza della società rossonera per chiudere l’affare, la Lazio continua a rifiutare l’offerta rossonera da circa 12-13 milioni, valutando il giocatore almeno il doppio. Il centrocampista, dal canto suo, ha già fatto sapere alla società capitolina di non voler rinnovare il contratto in scadenza nel 2018 e di aver scelto i rossoneri.

Aspettando di trovare l’accordo con la Lazio, sperando che Lotito possa ammorbidirsi, il Milan continua a sondare altre piste. L’alternativa più probabile a Biglia, nonostante abbia caratteristiche fisiche e tecniche abbastanza diverse, resta il 27enne polacco del PSG, Grzergorz Krychowiak: poco utilizzato da Unai Emery nel corso dell’ultima stagione (tra tutte le varie competizioni ha totalizzato 19 presenze), è possibile che possa arrivare al Milan in prestito con diritto di riscatto. 

Nelle ultime ore, sembra invece star spuntando una nuova-vecchia pista che porta a Firenze: Milan Badelj. Il centrocampista viola piace molto a Montella che ha già avuto l’occasione di allenarlo nella stagione 2014-2015 ed è in scadenza di contratto nel 2018: un elemento che potrebbe portare a una facile chiusura dell’affare. I contatti con la Fiorentina sono già aperti per Kalinic e il playmaker croato sembra desideroso di lasciare Firenze: potrebbero bastare meno di 10 milioni di euro. Da non dimenticare inoltre che i rossoneri avevano già trovato l’accordo di massima con il giocatore a gennaio, dove però era mancato l’accordo con Corvino.

Se Biglia dovesse definitivamente saltare, il Milan ha pronte le alternative, consapevole della necessità di prendere un regista. C’è bisogno infatti di uno che sappia creare e manovrare il gioco, nel cuore del centrocampo accanto a Kessiè, per completare il progetto di Montella. Occhio a possibili nomi a sorpresa, ancora non emersi nelle cronache giornalistiche delle ultime settimane.

Ag. Badelj: “Il Milan è ancora un’opzione”

Biglia scende, Badelj risale. Sono in rialzo le quotazioni del croato per la cabina di regia del Milan, dopo le difficoltà incontrate a convincere la Lazio a cedere il suo capitano (valutato ben 25 milioni). A confermare un interesse ancora presente dei rossoneri per il centrocampista della Fiorentina è stato l’agente Dejan Joksimovic:

“Non ho avuto contatti recenti con i rossoneri, ora Badelj è in vacanza in Giappone. Ci sono tante possibilità per il ragazzo – ha dichiarato il procuratore di Badelj a MilanNews.it – tante squadre lo vogliono, e il Milan resta ancora una di queste opzioni“.

Milan, Kessié più Badelj: nuovo contatto con l’agente, costa 10-12 milioni

Dopo Kessié, tutto su Badelj. Il Milan non si ferma all’arrivo ormai quasi definito dell’atalantino per puntellare il centrocampo: il secondo obiettivo è il regista della Fiorentina e della Croazia, pallino di Montella sin dai tempi in viola. Mirabelli – scrive Tuttosportha avuto un nuovo contatto con l’entourage del giocatore, che ieri ha speso parole chiare sul futuro: il ragazzo lascerà la Fiorentina (clicca qui per i dettagli).

Più di Luiz Gustavo e degli altri nomi usciti nelle scorse settimane, è Badelj il profilo più caldo in mezzo al campo. L’ex Amburgo potrebbe ricoprire due ruoli: il play basso nel 4-3-3 (e in qualunque centrocampo a tre), ma anche uno dei due mediani del 4-2-3-1, dove affiancherebbe Kessié. Prezzo del cartellino: non più di 10-12 milioni di euro, in virtù del contratto in scadenza con i gigliati al 30 giugno 2018.

 

Ag. Badelj: “È ora di lasciare la Fiorentina. Il Milan…”

Sono chiare e inequivocabili le parole di Dejan Joksimovic, agente di Milan Badelj, sul futuro del centrocampista della Fiorentina e della Croazia:

“Partiamo dal presupposto che nonostante le promesse io, come agente del calciatore, non sono ancora stato pagato. Il giocatore voleva partire l’anno scorso, quando avevamo in mano un paio di offerte molto importanti, ma il club e Corvino hanno deciso di dichiararlo ‘incedibile’. Adesso gli rimane un solo anno di contratto – ha dichiarato il procuratore di Badelj a firenzeviola.it – penso che sia arrivato il momento, sia per lui che per la Fiorentina, di lasciarlo partire.

Al momento non abbiamo ricevuto nessuna offerta ufficiale, ma c’è tempo. Magari la Fiorentina sa qualcosa in più di me… Rinnovo? Non mi ha mai chiamato nessuno per questo, quindi non credo che ci sia l’interesse di chiudere questo tipo di accordo. Milan? L’unica certezza è che può giocare titolare in tutte le squadre del campionato italiano. Tutte, anche la Juventus, anche se non credo che siano interessati”.

Milan, chieste nuovamente informazioni per Badelj della Fiorentina

Kessié, Pellegrini, Duncan…e non solo. Tra i tanti nomi sondati dal Milanper la rivoluzione a livello di rosa assegnata a Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, torna di moda anche il profilo di Milan Badelj, centrocampista della Fiorentina in scadenza di contratto nel 2018 con il club viola.

Alla ricerca di un play davanti alla difesa, la società rossonera ha infatti richiesto nuovamente informazioni per il croato classe ’89, già sondato nelle precedenti sessioni e vecchio obiettivo di mercato milanista. Un elemento che, per ruolo e caratteristiche, va chiaramente ben al di là dei possibili arrivi di Kessié e Duncan (considerato più come investimento in prospettiva), utile a regalare qualità in più al centrocampo della squadra di Montella.

E che dopo qualche mese torna, ancora, a far parte della possibile lista degli arrivi di un nuovo Milan in fase di ricostruzione.

Fonte: Gianluca Di Marzio

Milan, Luiz Gustavo in vantaggio su Badelj

Luiz Gustavo più di Badelj. Il Milan è a caccia di rinforzi per il centrocampo: tra il sogno Fabregas e l’obiettivo Pellegrini, i rossoneri seguono anche i profili del brasiliano del Wolfsburg e del regista della Fiorentina, con il sudamericano in leggero vantaggio. In un ballottaggio tra i due – scrive la Repubblicaa spuntarla sarebbe infatti Luiz Gustavo, nonostante Badelj sia un pupillo di mister Montella.

Badelj, lontano il rinnovo con la Fiorentina

Per Badelj, centrocampista viola che da tempo è accostato al Milan, non ci sarà nessun rinnovo con la Fiorentina. Il club gigliato ha dunque due opzioni: far rispettare il contratto e liberarlo a parametro zero o metterlo sul mercato in estate. Se Paulo Sousa sarà il nuovo allenatore del Borussia Dortmund, il croato potrà essere richiesto anche dai gialloneri e non più solo da Montella: Badelj, infatti, è un pupillo dell’Aeroplanino.