Accolta l’apertura di Fassone, il Milan vara il piano Donnarumma

Il Milan cambia la propria strategia verso Gigio Donnarumma. Dopo l’ultimatum e la conferenza lampo di Fassone, in cui l’a.d. ha comunicato la volontà del portiere di rifiutare la proposta di rinnovo contrattuale, il Diavolo ha stilato un piano per tentare di sfruttare appieno lo spiraglio apertosi nel portiere di Castellammare per un ripensamento: una virata decisa e programmata nel dettaglio, raccontata stamane nel dettaglio da Franco Ordine sulle colonne de il Giornale.

Primo punto: il Milan ha frenato con decisione sulle alternative Neto-Perin e rimarrà fermo almeno una settimana. Secondo: la regia delle relazioni diplomatiche con la famiglia Donnarumma e con Raiola sarà un’esclusiva di Fassone, mentre i contatti via sms col ragazzo arriveranno da Abbiati e dal preparatore dei portieri Magni: Mirabelli che si è sfilato con senso di responsabilità. Terzo: possibili incontri in Polonia tra Enzo Raiola e lo stesso Gigio e in Italia tra Fassone e la famiglia, senza escludere Mino Raiola.

 

Potrebbero interessarti anche...