Sacchi: "Giusto così, grazie Berlusconi"

Credo sia giusto così, Berlusconi ha tante cose per la testa, la politica in primis, ormai faceva fatica a seguire tutto ma il calcio gli dovrà essere riconoscente. Così come a Galliani, che è stato un grandissimo dirigente e noi tutti dovremmo essergli grati“. Così Arrigo Sacchi commenta a Radio Sportiva la vendita del Milan ai cinesi, ricordando anche il giorno del suo arrivo a Milanello: “Firmai in bianco: ‘o siete dei geni o dei matti’ dissi a Berlusconi.

Ieri mi ha chiamato dicendo ‘sono addolorato ma ormai è fatta, ho speso tanti soldi’… e un po’ te li ho fatti spendere anche io, gli ho risposto“. “Per Berlusconi – ricorda ancora lo storico tecnico rossonero – il Milan era amore puro. L’addio è stato doloroso per me che ne sono fuori, non oso immaginare per lui. 2-3 anni fa mi ha chiesto di tornare ad allenare il Milan, ma io gli risposi che non sarei stato più in grado“.

Fonte: ansa.it

Potrebbero interessarti anche...