Taggato: Sassuolo-Milan

Sassuolo-Milan 1-4, le pagelle: Suso determinante, bene Kessie

Si è giocata Sassuolo-Milan, settima giornata di campionato

Le pagelle di Sassuolo-Milan, settima giornata di Serie A 2018/2019.

G. Donnarumma: 6,5
Pronti-via chiude la porta a Di Francesco. Regala grande sicurezza.

Abate: 6,5
Pronti-via, si fa bruciare da Di Francesco. Sembra il preludio di una serata difficile, invece salva almeno due gol – uno con un invervento clamoroso.

dal 90′ Calabria: s.v.

Musacchio: 6
Attento e preciso per buona parte del match, regala a Di Francesco una grande occasione dimenticandosi di chiudere.

Romagnoli: 6+
Memore dell’erroraccio di giovedì, non si perde in svolazzi scaraventando spesso e volentieri il pallone il più lontano possibile.

Rodriguez: 6
Molto “bloccato”, si prende cura di Berardi. Missione compiuta.

Kessie: 7
Il gol gettato alle ortiche con lo scavetto grida vendetta, per fortuna non ripete in occasione dell’1-0. Dominatore del centrocampo.

Biglia: 6,5
Gioca condizionato dal giallo per quasi tutta la partita, rischia molto ma non tira mai indietro la gamba.

Bonaventura: 6
Retropassaggio criminale a parte, si guadagna la pagnotta con una prova di sostanza. Suo l’assist a Suso per il 2-0.

Suso: 7,5
Torna finalmente al gol, regala giocate a getto continuo, tiene costantemente impegnati i difensori del Sassuolo. Il Mapei Stadium è casa sua.

Castillejo: 6,5
Centravanti a sorpresa, ci mette un po’ di tempo a carburare ma quando prende la mano non sfigura – e segna il gol che di fatto chiude la partita.

dal 71′ Cutrone: 6
Venti minuti buoni per far respirare i compagni.

Calhanoglu: 6
Parte esterno, ma ogni tanto si scambia di posizione con Castillejo. Netto passo avanti rispetto ad Empoli.

dal 77′ Laxalt: s.v.
Freschezza al servizio della squadra.

Gattuso: 6,5
Grande reazione nel momento più difficile della stagione. L’intuizione-mossa della disperazione Castillejo centravanti porta i frutti sperati, Suso torna al gol, Kessie inizia a macinare in mezzo al campo, la difesa tiene nonostante il 3-1 con conseguente forcing finale.

L'allenatore del Milan Vincenzo Montella

Montella: “Vittoria meritata, abbiamo concesso poco e tirato tanto”

Le parole di mister Montella dopo Sassuolo-Milan 0-2

Tre punti scaccia esonero per Vincenzo Montella, vittorioso con il suo Milan sul campo del Sassuolo per 2-0. Una vittoria annunciata dal mister alla vigilia, meritata per quanto vista sul campo, che blinda l’allenatore sulla panchina rossonera. Di seguito le dichiarazioni dell’Aeroplanino a Premium Sport:

Sulla gara: “Siamo partiti con grande impegno, provando a pressare alto, anche se non sempre ci siamo riusciti. Poi, dopo un’occasione concessa al Sassuolo, abbiamo perso un po’ di sicurezza: in quel frangente non mi è piaciuta la squadra, ma col passare del tempo abbiamo ricominciato a giocare e penso che alla fine la vittoria sia meritata”.

Sulla prestazione: “Abbiamo concesso davvero poco e questo mi fa piacere: diciamo che sono contento del risultato e, in parte, anche della prestazione. Abbiamo ancora il record di tiri in porta in Serie A e questo è sintomo che qualcosa di buono facciamo”.

Sulle sconfitte nei big match e le vittorie con le “piccole”: “Sarei stato più preoccupato se fosse stato il contrario. Tutta questa differenza nel gioco non l’ho vista, loro hanno avuto il guizzo che serve per sbloccare partite di quel livello, le tre sconfitte hanno dimostrato che dobbiamo lavorare molto per avvicinarci alle grandi. E sono convinto che lo faremo e che inseguiremo fino alla fine il nostro obiettivo”.

Ancora su Sassuolo-Milan: “Abbiamo perso un po’ di coraggio dopo lo spavento, ma ho detto ai ragazzi che avrei preferito perdere giocandocela. Ora preferisco evidenziare gli aspetti positivi: la squadra ha concesso poco ed è un po’ di partite che succede. Poi siamo stati bravi anche in fase offensiva, abbiamo tirato dieci volte in porta”.

Sassuolo-Milan pagelle

Sassuolo-Milan 0-2, le pagelle: Bonucci autorevole, Kessié inarrestabile. Bene Romagnoli

Si è giocata Sassuolo-Milan, posticipo della dodicesima giornata di campionato.

Le pagelle di Sassuolo-Milan, dodicesima giornata di Serie A 2017/2018.

Donnarumma: 6,5
Il Sassuolo non offende più di tanto, ma si fa trovare pronto a chiudere su Mazzitelli.

Zapata: 6+
E’ in serata sì, Falcinelli se ne accorge quasi subito e capisce che è il caso di girare al largo.

Bonucci: 6,5
Al ritorno dalla squalifica, guida con autorevolezza la retroguardia rossonera. Ottimo l’intervento in scivolata su Missiroli.

Romagnoli: 6,5
L’intesa con Bonucci inizia, lentamente ma inesorabilmente, a crescere. Suo il gol che sblocca la gara.

Calabria: s.v.
Costretto a lasciare il campo dopo meno di un quarto d’ora. Sfortunato.

dal 14′ Abate: 6
Partenza difficile, migliora col passare dei minuti. Si conferma un’alternativa affidabile.

Kessié: 7
Finalmente si intravede il Kessié straripante di inizio stagione. Letteralmente inarrestabile, ara il campo da parte a parte con incredibile costanza.

Montolivo: 6+
Chiamato a sostituire l’acciaccato Biglia, non sfigura nel ruolo di equilibratore davanti alla difesa.

Borini: 5,5
Crea tanto, spreca molto. Forse avrebbe bisogno di tirare il fiato, ma al momento è il vero imprescindibile della squadra.

dall’82’ Antonelli: s.v.
Pochi minuti utili per far rifiatare lo Stachanov rossonero.

Suso: 6,5
Prestazione non proprio esaltante fino al 67′, quando estrae dal cilindro l’ormai classico coniglio a giro sul palo lungo. 2-0, tre punti e tutti a casa.

Calhanoglu: 6-
Non disastroso come nelle ultime partite, ma il vero Calha è altra cosa. Qualche cambio campo interessante e l’assist del gol dell’1-0.

dal 64′ Locatelli: 6
Corsa e freschezza al servizio della squadra nel decisivo finale di partita.

Kalinic: 5,5
Tanta legna contro la difesa neroverde, meriterebbe il gol di testa ma Consigli gli nega la gioia deviando in corner.

Montella: 6,5
Era la gara – l’ennesima – da dentro-fuori, la squadra reagisce alla grande portando a casa risultato e prestazione. L’intesa dei nuovi continua a crescere, la formazione ormai ha una fisionomia ben delineata, i singoli iniziano a (ri)prendersi responsabilità che ad un certo punto sembravano volersi evitare. Dopo la sosta però arriverà un Napoli affamato di punti: servirà l’impresa.

Leonardo Bonucci entra a San Siro

Bonucci: “Ho lasciato indietro tutte le pressioni. Oggi dobbiamo solo vincere”

Le dichiarazioni rese da capitan Bonucci prima di Sassuolo-Milan

A pochi minuti dal fischio d’inizio di Sassuolo-Milan le parole di Leonardo Bonucci, pronto a tornare in campo dopo la squalifica di due turni:

Ho lasciato indietro tutto il caos mediatico seguito all’espulsione col Genoa e le pressioni arrivate dal 14 luglio in poi. Son riuscito a prepararmi fisicamente e togliermi qualche responsabilità di dosso. Tornare a vincere oggi è un obbligo.

Se giocheremo anche per Montella? Credo nel Milan e nel progetto – ha dichiarato il capitano rossonero a Sky Sport -. È compito nostro aiutare l’allenatore, noi stessi e la società. Oggi il solo obiettivo è vincere“.

La formazione ufficiale scelta da Montella per Sassuolo-Milan

Sassuolo-Milan, le formazioni ufficiali: fuori Ricardo Rodriguez

Le scelte di Bucchi e Montella con le formazioni ufficiali di Sassuolo-Milan

Meno di un’ora al fischio d’inizio di Sassuolo-Milan, posticipo della 12° giornata di Serie A e gara fondamentale per le sorti dei rossoneri e del mister Montella. Il tecnico di Pomigliano si gioca la panchina confermando il 3-4-2-1 e gran parte degli uomini visti nelle ultime gare di campionato, con un’eccezione annunciata alla vigilia: non gioca Ricardo Rodriguez, scelto Zapata-Bonucci-Romagnoli come terzetto difensivo e Calabria-Borini sulle fasce.

Di seguito le formazioni ufficiali del match tra Sassuolo e Milan:

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Mazzitelli, Cassata; Politano, Falcinelli, Ragusa. All.: Bucchi.

Milan (3-4-2-1): G. Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Kessie, Montolivo, Borini; Suso, Calhanoglu; Kalinic. All.: Kalinic.

La probabile formazione scelta da Montella verso Sassuolo-Milan

Sassuolo-Milan, la probabile formazione: esclusione per Rodriguez, fiducia a Calhanoglu

Montella “combatte” contro l’esonero senza Ricardo Rodriguez. La probabile formazione verso Sassuolo-Milan

Dentro o fuori in 90 minuti. Sassuolo-Milan rappresenta il crocevia dell’intera stagione per tutti: dirigenza, squadra e allenatore. Legati, seppur in maniera diversa, all’esito del match di Reggio Emilia contro i neroverdi: Montella si gioca la panchina (e una grossa fetta del proprio destino professionale), mentre il Diavolo gioca per non dichiarare il fallimento della stagione già ad inizio novembre. La partita di domani, insomma, è decisiva per tutto l’ambiente Milan: dai piani alti di via Aldo Rossi sino al più umile armadietto di Milanello, per capire se bocciare o meno un progetto tecnico.

Marco Fassone, Vincenzo Montella e Massimiliano Mirabelli seduti sulle panchine di San Siro

Se perdere porterebbe all’epilogo quasi sicuro dell’esonero di Montella, con il nuovo allenatore (Gattuso, ndr) che potrebbe iniziare a lavorare nelle due settimane di sosta, vincere potrebbe segnare la vera svolta dell’annata rossonera. Il Milan non vorrebbe infatti cambiare allenatore e compromettere la stagione, ma la prolungata crisi di risultati e di identità ha bisogno di una risposta decisa. Se sarà della squadra e non della dirigenza, tanto meglio: superare il momento nero con tre punti convincenti, dando concreti segnali di risveglio, potrebbe rappresentare la scossa vitale per ridare linfa a un gruppo dal potenziale tanto ampio quanto inespresso.

L’Aeroplanino deve dunque vincere per salvarsi. E affronterà lo spauracchio esonero confermando gran parte dell’undici tipo strutturato nelle ultime settimane, con la novità sostanziale (e sorprendente) dell’esclusione di Ricardo Rodriguez: in difesa giocheranno Zapata-Bonucci-Romagnoli (tra i pali ovviamente Gigio Donnarumma), mentre sulle fasce il rientrante Calabria e l’intoccabile Borini. Davanti nessuna sorpresa: spazio ancora a Suso e Calhanoglu alle spalle di Kalinic, con Cutrone e Silva di rientro in panchina. In mediana, ko Biglia, fiducia a Montolivo al fianco di Kessie.

La probabile formazione rossonera di Sassuolo-Milan, match valido per la 12° giornata di Serie A:

Milan (3-4-2-1): G. Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Kessie, Montolivo, Borini; Suso, Calhanoglu; Kalinic.

L'elenco dei convocati di Montella verso Sassuolo-Milan

Sassuolo-Milan, i convocati di Montella: out Biglia e Bonaventura

Mister Vincenzo Montella ha diramato la lista dei convocati rossoneri in vista di Sassuolo-Milan, partita della 12° giornata del campionato di Serie A. Nella trasferta di Reggio Emilia assenti Lucas Biglia (problemi al ginocchio sinistro) e Bonaventura (guai muscolari): sia l’argentino sia Jack potrebbero tornare a disposizione nella gara al rientro dalla sosta per le Nazionali, quando il Milan farà visita al Napoli di Sarri.

Ecco di seguito l’elenco completo dei 23 convocati verso Sassuolo-Milan:

Portieri: A. Donnarumma, G. Donnarumma, Storari;
Difensori: Abate, Antonelli, Bonucci, Calabria, Gomez, Musacchio, Paletta, Rodriguez, Romagnoli, Zapata;
Centrocampisti: Calhanoglu, Kessie, Locatelli, Mauri, Montolivo;
Attaccanti: Borini, Cutrone, Kalinic, André Silva, Suso.

Gennaro Gattuso a Milanello

Primavera, esordio negativo

Nella prima giornata di campionato i rossoneri di Mister Gattuso cedono 5-1 in casa del Sassuolo (da acmilan.com)

Negativo e sfortunato l’esordio della Primavera di Mister Gattuso: a Sassuolo, nella prima giornata del nuovo campionato, finisce 5-1 a favore dei padroni di casa. Una partita approcciata bene, con i rossoneri che sono passati in vantaggio al 12′ grazie a un bel gol al volo di Forte in mezza rovesciata. I nostri ragazzi ci hanno messo voglia e grinta in avvio, ma sono stati costretti a giocare in 10 già dal 16′ del primo tempo per l’espulsione di Bellanova (fallo da ultimo uomo). E al 37′ è arrivato il pareggio di Pierini, capace di realizzare una doppietta (il 3-1 al 69′).

Non è mancata la reazione e il sacrificio, però l’inferiorità numerica alla fine è stata pagata a caro prezzo. La svolta del match è arrivata a cavallo tra il 64′, palo di Forte, e il 65′, 2-1 di Kolaj: da lì in poi il Diavolo ha accusato il colpo, soprattutto a livello mentale, subendo anche il poker di Ghion al 76′ e il 5-1 di Scamacca al 90′. Nel prossimo weekend ci sarà l’occasione per riscattare questo ko: sabato alle 13.00, infatti, andrà in scena il Derby.

Fonte: A.C. Milan