Taggato: Fiorentina-Milan

Le pagelle di Fiorentina-Milan, diciannovesima giornata di Serie A 2017/2018 terminata sul risultato di 1-1.

Fiorentina-Milan 1-1, le pagelle: Calhanoglu decisivo, Bonucci rivedibile

Si è giocata Fiorentina-Milan, lunch match della diciannovesima giornata di campionato.

Le pagelle di Fiorentina-Milan, diciannovesima ed ultima giornata del girone di andata di Serie A 2017/2018.

G. Donnarumma: 7
Determinante in almeno tre occasioni, incolpevole sul gol di Simeone che lo impallina da zero metri.

Calabria: 6+
Molto frizzante palla al piede, si fa vedere spesso e volentieri in avanti.

Bonucci: 5+
Rivedibile sul vantaggio viola, perde il rimpallo che porterà Romagnoli a rischiare l’espulsione. Così non va.

Romagnoli: 6-
Netto passo indietro rispetto al derby, rischia di combinare la frittata abbattendo Simeone lanciato a rete. Per fortuna l’arbitro lo grazia.

Rodriguez: 5,5
Troppo timido, non arriva mai al cross. Macchinoso.

Kessié: 5,5
In chiaro debito d’ossigeno, entra spesso nelle azioni rossonere ma in modo abbastanza confusionario.

dal 90+2′ Locatelli: s.v.
Ingiudicabile.

Montolivo: 6,5
Sempre presente in fase di non possesso. Qualche sbavatura di troppo, ma niente di drammatico.

Bonaventura: 5
Non bene, come Kessié sembra davvero provato. Mai pericoloso.

dal 72′ André Silva: 5
Uno spunto interessante, vanificato da una conclusione debole. Troppo poco.

Suso: 6,5
Continuamente raddoppiato, anche in una prestazione leggermente opaca riesce a mettere la firma propiziando il pareggio rossonero.

Cutrone: 6
Promosso titolare a furor di popolo, non riesce a ripetere l’exploit di coppa – non solo per colpa sua.

Borini: 5
Torna titolare, non avendo preso parte ai 120′ con l’Inter dovrebbe essere tra i più freschi: lascia il campo dopo meno di un’ora.

dal 53′ Calhanoglu: 6,5
Come mercoledì, il suo ingresso in campo cambia la partita: secondo gol in Serie A, terzo stagionale.

Gattuso: 6+
Per avversario, orario, fatiche infrasettimanali pregresse e per come si era messa la partita nel secondo tempo, questa ultima gara dell’anno sembrava perfetta per passare un brutto cenone di San Silvestro. Invece, grazie all’ingresso di un ispirato Calhanoglu, la squadra è riuscita per la prima volta a ribaltare un risultato negativo. Dopo la battaglia infinita del derby, oggi era importante riuscire a limitare i danni: missione – abbastanza – compiuta.

Un primo piano di Gigio Donnarumma

Gigio: “Bravi a riprenderla e a trovare continuità. Io via dal Milan? Ho un contratto…”

Le parole di Gigio dopo il pari di Firenze

Gigio Donnarumma ha commentato così l’1-1 tra Fiorentina e Milan della 19° giornata di Serie A:

La cosa più importante è aver trovato continuità, dopo il derby vinto serviva un risultato positivo a Firenze e l’abbiamo trovato, pareggiando dopo un gol subito. Siamo stati bravi a riprenderla.

Mio fratello Antonio decisivo contro l’Inter? Sono orgoglioso di lui – ha dichiarato Gigio a Sky Sport – lavoriamo bene insieme, è sempre stato zitto e ha lavorato. Spiace lo striscione dei nostri tifosi contro me e lui, ma si è ripreso alla grande.

Le 100 presenze ufficiali con il Milan sono un orgoglio, dopo festeggerò con tutta la squadra anche per il risultato positivo. Grazie a tutto lo staff e Milanello per queste 100 presenze meravigliose. Io via? Ho quattro anni di contratto“.

La probabile formazione scelta da Gattuso per Fiorentina-Milan, 19° giornata di Serie A 2017-18

Fiorentina-Milan, la probabile formazione: torna Gigio, riecco Montolivo e Borini

Gattuso recupera il Donnarumma “piccolo” e rilancia dal 1′ Montolivo e Borini: la probabile formazione scelta per Fiorentina-Milan

Il 2017 rossonero si chiuderà con l’ostica Fiorentina-Milan, appena tre giorni dopo l’esaltante (e faticoso) derby di Coppa Italia vinto ai supplementari, ma Rino Gattuso non stravolgerà la formazione che ha trionfato contro l’Inter. Poche forze fresche per contrastare le fatiche della stracittadina e conferma per l’intelaiatura titolare per quella che si annuncia come una gara cruciale per trovare continuità in scia al successo di mercoledì: tornano dal 1′ Montolivo e Borini (entrambi hanno riposato con l’Inter) e avranno chance dal 1′ Calabria e Cutrone (sostituiranno gli infortunati Abate e Kalinic). L’ex capitano giocherà da playmaker, coadiuvato da Kessie e Bonaventura: Jack tornerà mezzala, con l’ottimo Calhanoglu visto in coppa pronto a subentrare nella ripresa.

Nonostante la paura pubblica di Gattuso di trovare un Milan stanco e scarico dopo le fatiche di Tim Cup, dunque, non ci sarà un gran turnover: una scelta più che logica per una squadra bisognosa di certezze e di fiducia la quale, con il successo nel derby, potrebbe aver trovato la scossa giusta per lasciarsi alle spalle i risultati negativi e i preoccupanti limiti di personalità mostrati nelle ultime settimane. Nota positiva della vigilia di Milanello il recupero di Gigio Donnarumma: il 99 milanista ha smaltito il problema all’inguine, svolto per intero l’allenamento con il gruppo e tornerà regolarmente tra i pali a difendere la linea a quattro formata da Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez.

Ecco dunque la probabile formazione rossonera verso Fiorentina-Milan, 19° giornata di Serie A:

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Montolivo, Bonaventura; Suso, Cutrone, Borini.