Dietrofront: Cassano non lascia Verona (e il calcio)

La notizia era arrivata come un fulmine a ciel sereno poche ore fa: Antonio Cassano abbandona il calcio giocato. E invece no. Fantantonio ha spiazzato di nuovo tutti con una conferenza in cui chiarisce – ai microfoni di Premium Sport – i motivi di questo clamoroso dietrofront: “Ho avuto un momento di debolezza, volevo staccare un attimo, io ragiono sempre con la pancia ma voglio continuare con questa sfida e sono convinto al 100% che la vincerò. Lasciare il calcio sarebbe stata una cazzata, la più grossa tra tutte quelle che ho fatto”.

Si parlava di nostalgia per la famiglia lasciata a Genova, e anche su questo punto el pibe de Bari ha voluto precisare: “Mi mancava la famiglia, niente questioni fisiche: sono stato tanti mesi a casa con loro, non vivevo più la quotidianità del calcio ed è stato difficile riabituarmi. Ringrazio la mia famiglia e la società per il supporto, mi hanno fatto ragionare”.

Un pensiero infine per tifosi scaligeri, che per qualche ora si erano ormai rassegnati a  non vedere mai il nuovo acquisto in maglia gialloblu: “Chiedo scusa ai tifosi se si sono sentiti offesi: farò una grande stagione, sono sicuro. Ora l’ultimo miracolo della mia carriera, la salvezza con il Verona: lo devo ai tifosi che mi hanno dato tanto supporto”.

Milanismo

Milanismo è un nuovo portale dedicato interamente ai tifosi rossoneri.

Potrebbero interessarti anche...