Taggato: Perin

Perin sta con Gigio: “Credo realmente al suo attaccamento al Milan”

“Un giocatore è un’azienda. Noi abbiamo famiglia e abbiamo delle persone al fianco e dobbiamo vedere anche il loro bene e non solo il nostro”. Ha commentato così Mattia Perin, portiere del Genoa, la firma del contratto super di “Gigio” Donnarumma. “Ogni scelta che prende un giocatore va rispettata – ha spiegato Perin -. Ho sempre pensato dall’inizio che lui volesse rinnovare e si vede che come io tengo al Genoa lui tiene al Milan. Io credo realmente al suo attaccamento alla maglia del Milan“.

Perin ha poi raccontato la trattativa estiva proprio con i rossoneri. “Io ero in vacanza negli Stati Uniti e nessuno mi ha interpellato. So che c’è stato un interessamento da parte del Milan e questo non può che far piacere perché è una grande squadra a livello mondiale, ma il mio piano è stare qui e diventare un grande portiere con il Genoa. Probabilmente le parti non sono arrivate così vicine fino a farmi sapere cosa volessero fare le due società”.

Fonte: ANSA.it

Ag. Perin: “Milan concentrato su Donnarumma, abbiamo stoppato la trattativa”

Donnarumma si riavvicina sensibilmente al Milan e Perin, contemporaneamente, si allontana. I due portieri azzurri sono come due vasi comunicanti: si riempie uno – nella fattispecie Gigio, per il quale crescono le chance che possa restare in rossonero – e si svuota l’altro. A confermarlo è l’agente del genoano Alessandro Lucci:

“Rispettiamo il Milan, lo ringraziamo per aver cercato con determinazione Mattia. Ma siamo noi adesso ad aver fermato ogni possibile trattativa. Il Milan vuole giustamente concentrarsi sulla situazione Donnarumma. Mattia – ha dichiarato Lucci a Gianluca Di Marzio – è uno straordinario primo e non potrebbe essere altrimenti visto ciò che ha dimostrato ad oggi.

Abbiamo parlato con Mirabelli, per noi al momento l’affare è chiuso. Se poi, nei prossimi giorni, il Milan avrà bisogno ancora di noi ci siederemo nuovamente attorno a un tavolo”.

Milan-Donnarumma, prove di disgelo. E ora Perin frena

Sembrava una pista caldissima – e lui in prima persona aveva già dato l’ok all’ipotesi rossonera, qui i dettagli -, ma l’ipotesi Perin-Milan si è raffreddata di colpo. Gli spiragli che si sono aperti per tra il Diavolo e Donnarumma per il rinnovo del “99” hanno portato Fassone e Mirabelli a rallentare l’acquisto di un altro portiere titolare, in attesa che nei prossimi giorni venga fatta chiarezza. Ma non è tutto.

Oltre al Milan, infatti, è lo stesso Perin non è più così sicuro di gradire il trasferimento Milan. Il portiere di Latina verrebbe sì di corsa a Milano, ma vuole capire la situazione che troverebbe in rossonero: se arriverebbe da titolare in pectore (e magari a fronte della cessione di Donnarumma) oppure se potrebbe “rischiare” di giocarsi il posto proprio con Gigio che, anche senza rinnovo contrattuale, potrebbe restare al Milan un’altra stagione.

In sostanza, Perin vuole avere la relativa certezza di trovare spazio e non rischiare di sposare la causa rossonera e poi ritrovarsi a fare la riserva di lusso di Donnarumma. Il numero 1 del Genoa ha bisogno di giocare dopo il grave ko al crociato e soprattutto non ha intenzione di rischiare la panchina nell’anno che porta al Mondiale: alle spalle dei totem Buffon e Gigio, per il ruolo di 3^ portiere è bagarre furibonda.

Donnarumma-Milan, non è ancora finita

Milan-Donnarumma, una storia su cui non sono scesi ancora definitivamente i titoli di coda. Degli spiragli, delle nuove aperture che si sono manifestate nelle ultime ore, in merito alla questione del (non) rinnovo del portiere, sono state confermate nelle ultime ore da indiscrezioni su possibili contatti e forse anche un incontro tra la società e la famiglia di Donnarumma per capire se il portiere intende davvero tornare sui suoi passi.

Non solo, sarebbe anche in programma un viaggio di Enzo Raiola in Polonia, tra due/tre giorni, in modo da parlare faccia a faccia con Gigio un’altra volta. Sia lui che la famiglia sono molto combattuti al momento e, anche se questa apertura non si può dire che sia ancora un segnale decisivo per riaprire la questione rinnovo, comunque qualcosa si sta muovendo in modo concreto e sarà da vedere dove porterà questo spiraglio riaperto su un argomento da giorni ormai caldissimo.

Fonte: Gianluca Di Marzio

D.s. Genoa: “Perin-Milan, si può chiudere in settimana”

Mattia Perin e il Milan sono sempre più vicini. A svelarlo è il d.s. del Genoa Mario Donatelli:

“Dopo la rottura con Donnarumma il Milan sta pensando seriamente a Perin, ora vedremo se la trattativa si concluderà o meno. Mattia – ha dichiarato il procuratore di Perin a Radio CRC – lascerà Genova solo per una società importante, indubbiamente c’è un forte interesse del Milan e, a meno di passi indietro clamorosi nel caso Donnarumma, l’affare potrebbe chiudersi già questa settimana“.

Perin ha già detto “sì” al Milan

Mattia Perin al Milan, c’è l’ok del giocatore. Il portiere di Latina – fa trapelare il quotidiano genovese Il Secolo XIX – avrebbe già dato il proprio placet al trasferimento in rossonero, dove sarebbe l’erede di Donnarumma. Ora il Diavolo dovrà trovare un’intesa con il Genoa, che valuta il giocatore non meno di 15-20 milioni di euro: oggi è in programma un incontro tra le dirigenze per trovare un accordo.

Milan, scelto Perin: incontro tra Mirabelli e l’agente

Presente al Centro Sportivo Vismara per un evento con i ragazzi delle giovanili del Milan, il direttore sportivo rossonero, Massimiliano Mirabelli ha incontrato l’agente di Mattia Perin, Alessandro Lucci per fare il punto della situazione sulla trattativa e su quella che poi sarà la base sulla quale continuare a negoziare con il Genoa.

Il summit, cominciato poco dopo le 19 e finito qualche minuto fa, è stato comunque positivo: nella giornata di domani Lucci avrà nuovi contatti con Preziosi, cercando di portare l’offerta (tra parte fissa e bonus) più vicina a quelle che sono le richieste e provare a trovare l’accordo definitivo. Il Milan, quindi, ha intenzione di insistere – e in maniera molto concreta – per Perin, tenendo vive sempre le altre piste che portano a Neto e Leno.

Fonte: Gianluca Di Marzio

Milan, nuovi contatti per Perin

Milan, continuano i contatti per trovare l’erede di Donnarumma. Previsti per oggi nuovi colloqui tra il d.s. rossonero Mirabelli e Lucci, l’agente di Perin. L’obiettivo è quello di portare l’offerta il più vicino possibile alle richieste del presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ma anche alle esigenze del Milan, che offre sette milioni più eventuali bonus legati alle presenze.

Perin non è l’unica opzione, perché nel frattempo il Milan ha sondato anche la possibilità di portare in rossonero Neto: l’agente Stefano Castagna sta lavorando per abbassare la valutazione della Juventus (da 10-12 milioni a 7 più bonus). Rimangono in piedi anche le ipotesi Leno, i cui costi sono però elevati, e Meret.

Fonte: Gianluca Di Marzio

Perin, silenzio “social” sul Milan. Ma i tifosi lo invocano

Silenzio “social” che fa paura ai tifosi del Genoa quello del portiere Mattia Perin. I rumors di un’offerta da parte del Milan, che avrebbe trovato nell’attuale numero uno del Grifone il sostituto di Donnarumma, non hanno infatti causato alcuna reazione del giocatore, al momento negli Stati Uniti, sui suoi vari profili social.

Un silenzio che colpisce chi ha seguito on line le avventure americane di Perin che sta girando la California con l’ex compagno Pavoletti e le rispettive fidanzate e fino a pochi giorni fa scherzava a distanza con Luca Rigoni. Intanto, tanti tifosi rossoneri hanno invaso i suoi profili invitandolo ad andare al Milan e difendere la porta del Diavolo.

Fonte: ANSA.it

Perin-Neto, duello per la porta del Milan

Mattia Perin e Neto, i due nomi in primissima fila per il dopo Donnarumma. Sono questi i profili sondati ieri dal d.s. Mirabelli con i rispettivi agenti e nel caso dell’italiano anche con il club di appartenenza: nonostante i due crack alle ginocchia, il Genoa non ha intenzione di scendere sotto i 15 milioni di euro – scrive il Corriere della Sera. Il brasiliano, invece, piace perché esperto, bravo coi piedi e conosciuto bene da Montella per i tre anni insieme a Firenze.

Leno e Neto le alternative a Perin

Oltre a Perin, l’altra ipotesi in piedi porta a Neto Murara, secondo di Buffon alla Juventus. L’agente ha già fatto visita a Casa Milan, dando vita ai primi contatti ufficiali: la Juve chiede 10 milioni, ma i rossoneri non sono attualmente intenzionati a soddisfare le pretese della società bianconere.

Da tenere in considerazione anche la pista estera che porta a Leno, portiere del Bayer Leverkusen, con contatti allacciati con Rudi Voeller nella serata di ieri. Per ore calde per il post Donnarumma, con il Milan alla ricerca di quello che diventerà il nuovo portiere titolare rossonero.

Fonte: Gianluca Di Marzio

Milan, offerta per Perin: 7 più 8 milioni di bonus

Dopo aver preso atto delle intenzioni di Donnarumma di non voler rinnovare il proprio contratto, per il Milan è tempo di tornare sul mercato anche per quanto riguarda il reparto portieri. Il nome caldo è quello di Mattia Perin: la valutazione del Genoa è di circa 15 milioni di euro, con la richiesta fissata a 10 milioni fissi più 5 di bonus legati alle presenze, mentre l’offerta rossonera in questo momento è composta di 7 più 8 milioni di bonus da concordare in base alle presenze da calciatore, improntati sulle presenze e divisi a scaglioni da 10. In queste ore le parti stanno intensificando i contatti con Alessandro Lucci, agente del portiere, che sta tentando di mediare, venendo incontro alle rispettive esigenze.

Fonte: Gianluca Di Marzio

Milan, in rialzo Perin. Ma occhio a un nome a sorpresa

È partito il toto portiere. Casa Milan è già al lavoro per cercare il sostituto di Gianluigi Donnarumma: il 2000 Plizzari verrà blindato con un nuovo contratto, ma i rossoneri dovranno necessariamente reperire sul mercato un portiere già pronto per raccogliere un’eredità pesante come quella che lascerà il 99 milanista e per permettere al ragazzo bresciano di maturare con serenità.

Il primo nome è quello di Neto, valutato 10 milioni e in uscita dalla Juve, ma attenzione a Mattia Perin: sondato nelle ultime ore, anche per quel che concerne il recupero dai suoi due brutti infortuni alle ginocchia, il genoano sta scalando rapidamente le preferenze del Milan, disposto a offrire per il cartellino 7-8 milioni fissi più bonus legati alle presenze – riporta Sky Sport. Il Grifone chiede di più, ma c’è tempo per trattare.

Più indietro Reina – difficile trovare un’intesa col Napoli – e con Szczesny promesso sposo dei bianconeri, occhio ad outsider come Sirigu, Navas o un nome a sorpresa non ancora emerso.

Milan, ora è caccia al portiere: Neto primo nome, Perin la sorpresa

Con Donnarumma ufficialmente alla fine della sua carriera rossonera, subito o tra un anno, il Milan è in cerca di un nuovo portiere titolare. Il primo candidato sulla lista è quello di Neto, valutato dalla Juventus 10 milioni di euro e corteggiato da Watford, Valencia e Napoli, mentre Reina – fa sapere Gianluca Di Marzio – può essere un’idea nel caso in cui lasciasse i partenopei. Lontano Szczesny, ormai promesso sposo della Vecchia Signora, il nome a sorpresa potrebbe essere quello di Mattia Perin.